diario
Ridare vita al passato: ricreare una facciata di cui si ha poca informazione storica (colore e/o materiali di rivestimento) è un processo di cui si conosce l'inizio e si ignora la fine!

Pioggia in OlandaOggi 1 agosto l'estate olandese sta volgendo alla fine. Dalla finestra dell'ufficio mi accorgo che piove e che il barometro segna 19 gradi.

Se quindi mi state leggendo da Nocera e fuori c'é il sole, fatemi la cortesia ed andate a prendervi un caffé al bar alla mia salute... e magari dite al barista che c`è un nocerino, in Olanda, che in ufficio (ma solo in ufficio), è costretto a bere il caffè della macchinetta, mestre costruisce la Nocera degli anni 30, con la pioggia ed un clima quasi autunnale!

Proprio ieri ho inviato la richiesta di partecipazione da relatore alla Blender Conference 2019 che si terrá ad Amsterdam a fine ottobre 2019. In quella occasione, se mi accetteranno, presenterò il progetto Nocera Sparita (e la città di Nocera Inferiore ritratta in questo cortometraggio di animazione) ad un pubblico di addetti ai lavori provenienti da varie parti del mondo: Stati Uniti, Brasile, Spagna, Francia, India ed altri.

Su cosa stiamo lavorando
Nella foto che vedete si scorge un dettaglio (ancora in fase di lavorazione) della facciata della casa comunale: il lato a destra dell'ingresso. Il modello del comune, da me realizzato ormai 3 anni fa, ha ricevuto il miracoloso intervento di Nicolas D'Amore che ha giá portato la facciata al livello di foto realismo. Nicolas ci ha tenuto a precisare che il lavoro non è ancora ultimato, ma questo inizio é già una ottima promessa.

Se gli edifici sono pressoché completati (solo nella modellazione), mancano però ancora una serie di elementi (in gergo chiamati props) che sono ugualmente necessari per il fotorealismo. Basti pensare agli alberi, i marciapiedi, i bordi dei marciapiedi ed il lastrato che compone la via. Poi non dimentichiamo i lampioni, i cavi elettrici, le buche per strada, le imperfezioni, i manifesti, le decorazioni fuori al caffé romano (campari etc). Il lavoro é ancora tantissimo!!

La Storia
Il cortometraggio è ambientato tra il 1934 ed il 1936. Protagonista è una donna, da poco venuta ad abitare a Nocera Inferiore, ed un uomo del luogo, che, in una domenica di maggio, le dá appuntamento davanti alla chiesa di Santa Sofia, vicino al Comune, per iniziare da lí il percorso e, perchè no, fare una sosta al Caffé Romano.

Sostienici!
Se volete maggiori informazioni su come aiutarci cliccate qui, oppure continuate pure a seguirci, anche sui canali social (Instagram e Facebook) e se volete sponsorizzare il progetto siete i benvenuti! Scriveteci attraverso il form nella pagina dei Contatti.

Alla prossima settimana!
Prisco